BOWLING - Caningam, Feste con Bowling, Festa con Bowling, Matrimonio con Bowling, Evento con Bowling, Bowling a Palermo

BOWLING – Caningam, Feste con Bowling, Festa con Bowling, Matrimonio con Bowling, Evento con Bowling, Bowling a Palermo

Il bowling è un gioco dalla storia antichissima, che dall’antico Egitto, passando per i legionari romani e i lord inglesi, e dai rituali ecclesiastici al divertissment di Martin Lutero, arriva fino a noi, con la sua tradizione e le sue storie. Gioco dalle regole ben precise, ma aperto a tutti, ha nella boccia, nella pista e nei birilli i suoi elementi fondamentali.

Le radici del bowling sono millenarie e risalgono all’antico Egitto. Una ricerca archeologica ha permesso di ritrovare i rimanenti di una delle prime palle da gioco, databile al 3200 a.C., composta di cereali, ricoperta di pelle e tenuta insieme da corde di vario tipo. Altre ricerche hanno poi rivelato l’utilizzo di ulteriori palle, in porcellana, segnalando un’evoluzione del gioco che perdura ai tempi nostri: le palle in questione, al contrario di quelle meno lisce fatte di cereali, potevano infatti scivolare sul terreno di gioco, invece di essere lanciate direttamente contro i birilli.

La storia del bowling sembra poi diramarsi alle regioni anatoliche dove i Lidi, popolazione del VII secolo a.C., secondo i testi di Erodoto, lo praticavano in forme a noi sconosciute. Segue, in ordine cronologico, il bowling giocato dai legionari romani, che si trasformerà in quello che è oggi il gioco delle bocce: i legionari cioè lanciavano palle di pietra il più vicino possibile a delle altre pietre posizionate ad una certa distanza.

Una strana declinazione mistico-religiosa del gioco del bowling si avrà nella Germania del IV secolo d.C. Qui, all’interno di chiese dai pavimenti lisci, una boccia lanciata dai giocatori – giocatori per modo di dire, dal momento che il gioco era in realtà una specie di rituale purificatore – doveva scivolare fino a raggiungere e far cadere dei birilli di forma demoniaca.

Il vero successo di pubblico del bowling si avrà soltanto nell’alto medioevo, in Germania e in Inghilterra. Qui, infatti, venne costruito la più antica e tuttora in uso sala dedicata al gioco, a Southampton, nel 1299. Qualche decina d’anni più tardi, il successo del gioco raggiungerà la corte di Re Edoardo III: proprio durante il suo regno, dal momento che il bowling si era diffuso a discapito della pratica col tiro con l’arco, re Edoardo lo bandirà ufficialmente con un documento del 1366 – documento in cui si menziona, per la prima volta, il “bowling”. Il divieto di gioco imposto dal re non sortirà gli effetti desiderati e qualche generazione più tardi re Enrico VIII si dimostrerà così appassionato al gioco da proibirlo alle classi inferiori per poter disporre liberamente, lui con l’aristocrazia, delle piste da gioco disponibili.

Il bowling si diffuse in Europa nel giro di pochissimi anni e illustri esponenti del tempo, da Francis Drake a Lutero, ebbero il piacere di esibirsi in gare pubbliche e private. Lutero, l’artefice della riforma protestante, nel 1520 era forse il più grande degli amatori: oltre a costruire personalmente piste da gioco, provò anche a stabilire definitivamente il numero di birilli a 9 – fino ad allora il numero variava dai 3 ai 17.

Passarono comunque secoli prima che il bowling ebbe una sistematizzazione ufficiale, un regolamento standardizzato. Siamo nel 1895 a New York e il 9 settembre l’American Bowling Congress redigette il regolamento ufficiale del gioco, con precise indicazioni sui pesi delle bocce e sull’esatto numero di birilli da abbattere.

Il fascino di quell’era forse non tornerà più, ma almeno per un evento particolare della tua vita, un compleanno, un matrimonio, un party, una festa a tema, noi di Caningam potremmo farti rivivere quella bellezza, farti respirare nuovamente ciò che non puoi più trovare da nessun’altra parte.

Accedi all’area PRODOTTI per scoprire tutta la nostra apparecchiatura che potremo mettere a tua completa disposizione.

Organizza con noi di CANINGAM il tuo evento, il tuo matrimonio, le tue feste.